ADM, prolunga scadenza per autodichiarazioni apparecchi meccanici (biliardini) e elettromeccanici

101 0

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli riapre sul sito istituzionale una nuova finestra per le autodichiarazioni che era scaduta lo scorso 15 giugno degli apparecchi meccanici ed elettromeccanici e dei comma 7 ante 2003 prodotti o importati al 1°giugno 2021.
Come riporta PressGiochi gli apparecchi per cui, nonostante sia stato effettuato il pagamento, non sia stato ancora emesso il nulla osta di messa in esercizio, potranno restare installati, con l’apposizione dell’attestato di pagamento, fino al 31 Ottobre 2022 ma nel momento in cui il nulla osta risulterà disponibile sulla schermata riassuntiva delle pratiche sarà necessario ritirarlo presso l’Ufficio ed esporlo sull’apparecchio onde evitare le sanzioni previste dalla normativa.

ADM tramite Faq chiarisce che gli apparecchi possono essere tranquillamente installati in tutti gli esercizi aperti al pubblico in possesso della licenza di somministrazione e bevande. Serve una autodichiarazione sul sito Adm e versare la quota di 10 euro una sola volta, alla presentazione dell’istanza. Anche se i termini sono scaduti il 15 giugno, per consentire a tutti la presentazione dell’istanza l’Agenzia ha previsto una nuova riapertura dal 27 giugno al 31 luglio 2022. Considerato le possibili criticità dovute all’elevatissimo numero di istanze che non hanno ancora proceduto al pagamento dei costi di rilascio del nulla osta, i biliardini e calciobalilla per cui è già stata presentata l’autodichiarazione ed è stato effettuato il pagamento potranno rimanere in esercizio fino a tutto il 31 ottobre. Resta fermo l’obbligo di pagamento dell’imposta di intrattenimento sugli apparecchi senza vincita in denaro, introdotta all’inizio degli anni 2000.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.