Adria, nasce il punto di ascolto in sostegno alle vittime della ludopatia

95 0

Il Comune di Adria in provincia di Rovigo, ha dato inizio a un progetto innovativo per il sostegno alle persone oggetto di dipendenza da gioco e scommesse in genere. Il via è stato dato il 12 marzo, in un ambiente che vede coinvolte diverse strutture amministrative e socio sanitarie dell’amministrazione comunale.

L’attività prevista in questo punto di ascolto è essenziale, per dare un prezioso ausilio a chi è caduto nella trappola della dipendenza. Nei locali dell’associazione Effatà, cooperativa sociale onlus, i soggetti affetti da ludopatia o comunque interessati, potranno accedere, in modo totalmente gratuito e anonimo, a dispense informative e a servizi volti alla prevenzione e riabilitazione. 

Le parti che partecipano alla iniziativa sono, come già sottolineato, molteplici. Il Dipartimento per le dipendenze dell’Azienda Ulss5, l’associazione Effatà , l’Assessorato ai Servizi Sociali di Adria. Il Comune veneto, sensibile alle indicazioni previste nel Piano Operativo Regionale del Gioco d’Azzardo Patologico 2017 approvato ad inzio 2020, ha ricercato subito un idonea sistemazione per questo indispensabile sportello.

Chi avesse bisogno di sostegno o anche solo di informazioni, dovrà prenotare attraverso apposito numero telefonico (3383271661) o indirizzo email (rovigo.gap@coopterra.it). Sarà possibile disporre dell’assistenza di una psicologa psicoterapeuta per avere le giuste indicazioni circa assistenza e servizi specialistici.

Giancarlo PORTIGLIATTI B.

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *