All’Ippodromo di S. Siro va in scena il grande evento del Frecciarossa Milano Jumping Cup 2022

163 0

Grande risultato quello raggiunto dalla tre giorni  Frecciarossa Milano Jumping Cup 2022 all’ippodromo di san Siro. Un evento a 360 gradi che ha visto protagonista non solo l’ippica con i suoi big in gara, ma l’intero “Village” all’aria aperta, con accesso completamente gratuito e immerso nella natura, realizzato all’interno dell’ippodromo con tante attività per adulti e bambini. Otto food truck con proposte enogastronomiche per tutti palati, 20 Picnic set in stile country chic dove poter degustare il cibo servito dai food truck distribuiti nelle verdi aree del Village, oltre all’organizzazione di attività per adulti e bambini. Artisti di strada, trampolieri, bolle di sapone giganti, giocolieri sorprenderanno i più piccoli con diversi spettacoli durante la manifestazione che terminerà domenica 26 giugno. Sempre per i bambini all’interno del paddock – tanti laboratori di jumping, corner ludici e altre attività a cura della Fondazione Francesca Rava, la Onlus che in Italia aiuta l’infanzia e l’adolescenza in condizioni di disagio, le mamme e le donne fragili in Italia, in Haiti e nel mondo. E poi tanta musica, ma soprattutto le autentiche star dell’equitazione: dal numero uno al mondo Martin Fuchs a Steve Guerdat – oro a Londra 2012 – fino agli azzurri Gaudiano, Chimirri, Bologni e Bicocchi. L’ippodromo di San Siro ha ribadito ancora una volta la sua centralità quale luogo di socializzazione e di sport di grande duttilità nel quadrante milanese, riuscendo tra l’altro a cambiare pelle rapidamente e ospitare gare equestri e corse ippiche nel breve volgere di poche ore – come accaduto sabato scorso – aumentando così l’offerta di spettacolo per le migliaia di persone presenti. “La grande partecipazione di pubblico alla MJC – spiega Diego Nepi Molineris, dg di Sport e Salute – conferma, ancora una volta, quanto sia forte la voglia di sport della città di Milano, un segnale chiaro e inconfondibile per Sport e Salute nella diffusione della pratica sportiva di base che non può che passare per i grandi eventi, come nel caso del NextGen di tennis. Siamo a disposizione delle istituzioni cittadine, regionali e di chiunque voglia collaborare per portare lo sport in ogni angolo di Milano e della Regione immaginando un nuovo tessuto impiantistico che sappia interpretare il presente e il futuro dello sport in Italia. La MJC è una meravigliosa realtà che ci spinge a realizzare un Europeo 2023 di grande ambizione, qui a Milano”. 

Soddisfatto anche Simone Perillo, segretario generale della Fise: “E’ stato un grande successo. Siamo felici per la partnership avviata dalla Federazione con Snaitech, Rcs Sport e Sport e Salute in vista dei Campionati Europei di Salto Ostacoli che, ricordo, saranno qualificanti per le Olimpiadi di Parigi 2024, e si svolgeranno nello splendido ippodromo di San Siro all’inizio del mese di settembre 2023”.

Fabio Schiavolin, ad di Snaitech e ’padre’ della MJC, si gode il frutto di due anni di lavoro: “Sono particolarmente orgoglioso della risposta dei milanesi e dell’essere riusciti finalmente a declinare ad altissimo livello le diverse specialità che vedono protagonisti i due atleti, l’uomo e il cavallo, così come accaduto sabato scorso quando, oltre allo spettacolo della MJC ci siamo goduti le corse al galoppo nel serale. Questa è una bellissima festa che si è concretizzata grazie alla forza della squadra creata con Rcs Sport, Fise e Sport e Salute”. 

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.