Campania, approvata legge sul gioco. Chiacchio (Agsi): “La migliore d’Italia”

298 0

Approvata dal consiglio regionale della Campania, con 32 voti favorevoli e 3 astenuti la proposta di legge su Testo Unificato “Disposizioni per la prevenzione e la cura del disturbo da gioco d’azzardo e per la tutela sanitaria, sociale ed economica delle persone affette e dei loro familiari”. Respinte, nel corso dell’esame, le proposte a firma M5S sull’estensione dei poteri dei Comuni di identificare altri luoghi sensibili oltre a quelli elencati nella legge; quella di incrementare la distanza minima dai luoghi sensibili da 250 a 500 metri e di introdurre una norma retroattiva che avrebbe costretto anche le attività esistenti ad adeguarsi o a delocalizzare l’esercizio. Lo stesso obbligo in caso di apertura di un luogo sensibile. Respinta anche quella che per il M5S sarebbe, all’articolo 3, una sanatoria per le tabaccherie.

“Questa è un’ottima legge, forse è la migliore d’Italia, perché tiene nella giusta considerazione tutte le parti in causa. Abbiamo cercato di tutelare la politica che doveva legiferare, chi si occupa del sociale e chi ha investito nelle attività commerciali”. E’ quanto ha dichiarato Pasquale Chiacchio, presidente dell’Associazione gestori scommesse Italia a Jamma.it (https://www.jamma.tv/associazioni/campania-legge-gioco-dazzardo-chiacchio-una-vittoria-per-tutti-ragionevolezza-e-equilibrio-hanno-prevalso-188179), aggiungendo: “Abbiamo cercato una soluzione che mettesse tutti d’accordo. La prova che si è trattato di un buon lavoro sta nel fatto che la pdl è stata approvata con 32 voti favorevoli e la sola astensione dei tre rappresentanti del M5S che comunque avevano contribuito alla stesura del testo”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *