Campione d’Italia va all’asta con un patrimonio immobiliare di quasi 40 mln di euro

36 0
Triste epilogo per Campione. Dopo la dichiarazione di fallimento del Casinò lo scorso luglio, il commissario prefettizio Giorgio Zanzi ha deciso che il patrimonio comunale deve essere venduto. Così l’enclave italiana mette all’asta i suoi tesori per coprire parte dei debiti che l’ hanno portata al dissesto. Si tratta di un tesoretto, costituito in gran parte di beni immobiliari, dal valore di quasi 40 milioni di euro. I pezzi più pregiati sono l’area porto e il lido sui quali è stata fatta una stima per 14 milioni di franchi (oltre 12 milioni di euro). Poi c’è Villa Mimosa, l’immensa struttura situata proprio di fronte al casinò, che sarà messa in vendita con una base d’asta di 7 milioni di franchi, corrispondenti a più di 6 milioni di euro. All’asta anche le due ville donate dall’ex sindaco Carlo Franchini, per un valore di oltre 2 milioni di euro, una in paese e l’altra a Bordighera, sulla riviera ligure. Dei beni comunali fanno parte anche più di 60 appartamenti, del valore di oltre 17 milioni di euro.

La Redazione

 

 

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *