Caserta: scommesse illegali. Denunciati 7 esercenti

83 0

Nell’ambito delle attività promosse dal Comitato per la prevenzione e la repressione del gioco illegale, la sicurezza del gioco e la tutela dei minori, (CoPReGI), nelle giornate del 12 e 13 febbraio, è stata condotta una operazione di controllo sul territorio della provincia di Caserta.
Nel corso dell’attività volta a contrastare la raccolta illegale di scommesse, il gioco illegale, le infiltrazioni della criminalità ed a garantire la sicurezza e la tutela dei minori, i funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli della DT V – Campania e Calabria – Uffici antifrode e Monopoli, in collaborazione con la Polizia di Stato, i Carabinieri e la Guardia di Finanza, hanno svolto accertamenti in 22 locali siti nella provincia di Caserta.
Al termine delle operazioni è stato constatato che i titolari degli esercizi si servivano di postazioni telematiche utilizzate per consentire ai clienti presenti nel locale la partecipazione al gioco a distanza, anche attraverso conti esteri, causando un’intermediazione vietata e la raccolta abusiva delle scommesse.
L’attività è stata svolta a seguito di un’attenta analisi, mediante l’utilizzo delle banche dati e la ricognizione sui territori che hanno elevato indice di rischio per l’illecita accettazione di scommesse sportive.
Sono stati eseguiti sequestri penali per 14 postazioni telematiche e sono stati denunciati alle competenti Autorità Giudiziarie 7 titolari dei locali dove si effettuava il gioco.
Sono state elevate altrettante sanzioni amministrative per oltre 140.000 euro e la chiusura degli esercizi da trenta a sessanta giorni.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *