Castelli (Mef): “Verranno prorogate le misure del decreto Liquidità”

146 0

“I prossimi interventi a favore di lavoratori, imprese e partite Iva non saranno solo contributi a fondo perduto, verranno anche rifinanziati i prestiti garantiti, per favorire l’accesso alla liquidità”. Ad annunciarlo in un intervento su Facebook il viceministro dell’Economia Laura Castelli: “Servirà favorire l’accesso al credito, prorogando anche quelle misure, introdotte lo scorso anno con il decreto Liquidità, che sono state più proficuamente accolte dal sistema sia per la parte prestiti che per la parte di sostegno alle ricapitalizzazioni”. Tuttavia le critiche al Dl Sostegni arrivano proprio da parte delle imprese per esiguità dei contributi e tempi troppo lunghi.

“Abbiamo messo al centro del decreto Sostegni la protezione dei lavoratori, il sostegno alle famiglie, alle imprese ed ai professionisti. Sono 32 miliardi che rappresentano un primo passo, a cui ne dovranno seguire altri. Lo faremo già con il prossimo Documento di Economia e Finanza, ad aprile. A breve, infatti, sarà necessario mettere in campo interventi ancora più mirati per far ripartire il sistema produttivo italiano”, assicura Laura Castelli.

Ma intanto continuano le contestazioni alle misure del decreto di cui si apprezza solo il superamento dei codici Ateco ma, l’entità dei contributi a fondo perduto, viene ritenuta irrisoria rispetto a quella delle perdite subite a causa della pandemia: “Siamo fortemente delusi. – dice Roberto Necci, vice presidente di Federalberghi Roma e presidente del centro studi dell’associazione –  Aiutare con pochi migliaia di euro aziende che hanno perso milioni di fatturato oltre che essere inutile è spreco di denaro pubblico. Per queste misure errate molte aziende non riapriranno più e li sarà il dramma”. Riporta Repubblica .

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *