CdM proroga mandato a presidente e consiglio Agcom

434 0

Nonostante più volte in questi mesi esponenti del Movimento cinque stelle abbiano auspicato un cambiamento ai vertici di Agcom dopo la bufera sulle linee guida del divieto di pubblicità al gioco d’azzardo previsto dal decreto Dignità ( http://cifonenews.it/beppe-grillo-contro-agcom-quando-lautorita-gioca-dazzardo/ ) il Consiglio dei Ministri ha prorogato il mandato a presidente e componenti del Consiglio. Lo rende noto in una circolare il CdM: “ulteriore proroga, fino all’inserimento del nuovo Consiglio e comunque fino a non oltre il 31 dicembre 2019, del mandato del Presidente e dei componenti del Consiglio dell’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni, che continuano a esercitare le proprie funzioni, limitatamente agli atti di ordinaria amministrazione e a quelli indifferibili e urgenti”.

L’Agcom, come noto, ha un Consiglio costituito dal Presidente e da quattro Commissari (il numero dei componenti dell’Autorità, in base all’art. 23 del DL n. 201/2011, è stato ridotto da nove a cinque, Presidente più quattro componenti). Le nuove disposizioni sulla nomina dei componenti dell’Agcom sono state applicate a partire dal rinnovo dell’Agcom del giugno 2012. Ciascuna delle due Commissioni che compongono l’Autorità (Commissione infrastrutture e reti – CIR e Commissione servizi e prodotti – CSP) è composta da due Commissari oltre al Presidente. Riguardo la procedura di nomina dei componenti, il Senato della Repubblica e la Camera dei Deputati eleggono due commissari ciascuno. Il Presidente dell’Agcom, invece, viene nominato con DPR su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, d’intesa con il Ministro dello Sviluppo economico. Il Presidente del Consiglio procede pertanto alla designazione del nominativo del presidente e la designazione deve essere previamente sottoposta al parere delle commissioni parlamentari competenti, che si esprimono a maggioranza dei due terzi dei componenti ed il parere è da ritenersi necessario e vincolante. I componenti dell’Autorità durano in carica sette anni e non possono essere riconfermati, a meno che non siano stati eletti per un periodo inferiore a tre anni, in sostituzione di commissari che non abbiano portato a termine il mandato. Quella che dovrà essere eletta è la quarta consiliatura dell’Agcom (Autorità che è stata istituita, come noto, nel 1997, con la legge n. 249).

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *