Celin: “Il cavallo non è una slot machine per far soldi!”

57 0

“Il cavallo non e’ una slot machine per fare soldi, ma un essere vivente che deve sempre essere rispettato ed il suo benessere, deve sempre prevalere su ogni altra cosa”. La denuncia arriva da Sergio Celin, portavoce del Comitato padovano contro il doping e la macellazione dei cavalli da corsa, in prima linea nella difesa di un settore, quello dell’ippica, sempre più in crisi (http://cifonenews.it/celin-a-bellanova-sul-rilancio-dellippica-la-tutela-del-cavallo-come-fondamenta-da-cui-ripartire/ http://cifonenews.it/celin-contro-lutilizzo-della-frusta-sui-cavalli-da-corsa/).

In una lettera alla neo ministra alle Politiche Agricole, Teresa Bellanova, Celin dichiara: “Con mio profondo rammarico, devo denunciarLe che a tutt’oggi, registro una mancanza di dovuta “attenzione” da parte del suo Governo, alle varie problematiche che affliggono il mondo dell’Ippica, che sta attraversando il periodo più drammatico dal dopoguerra! Perchè per il fisco italiano, possedere un cavallo da corsa è sinonimo di ricchezza? Perchè viene tassato come fosse uno yacht? Perchè storicamente il mondo dell’ippica, e’ avvelenato da invidie, polemiche, falsità, cattiverie, egoismi,ecc.? Perchè nell’ippica non esiste il jackpot? Perchè la ritenuta fiscale sulla scommessa ippica in Italia, arriva a circa il triplo, se paragonata ad altri tipi di giochi d’azzardo? L’ippica da sempre è uno sport appassionante per i giocatori e l’unico che mette a confronto diretto, i vari protagonisti! Grazie ai cavalli, attorno a loro, si è creato un movimento economico e finanziario, unico nel suo genere per lo Stato e dal momento che le corse dei cavalli, sono sovvenzionate con i soldi pubblici di tutti i cittadini contribuenti, e’ doveroso per lo Stato, tenere sempre presente che il cavallo non e’ una “slot machine” per fare soldi, ma un essere vivente che deve SEMPRE essere rispettato ed il suo benessere, deve SEMPRE prevalere su ogni altra cosa,il Cavallo ci regala sempre tutto quello che puo’ darci, il suo sguardo ci entra nel cuore, ed e’ un autentico privilegio per noi umani, poter lavorare e vivere accanto a queste meravigliose creature!”

La Redazione



Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *