Cervere: Gran Casinò, uno show per combattere il gioco d’azzardo

342 0

La società Solidale per Cervere e la compagnia Itineraria Teatro, presentano “Gran Casinò” di Fabrizio De Giovanni, uno show dedicato alla lotta contro il gioco d’azzardo. L’appuntamento è programmato per la prima serata di solidarietà del giovedì 13 settembre nella tendostruttura della piazza 4 Novembre. Nelle grandi città così come nelle piccoli borghi, si assiste ad una diffusione dell’offerta del gioco legale, alimentata da campagne pubblicitarie sempre più imponenti e prevaricatrici.

Se è certo che sempre più società e abitanti chiedono risolutezza alle istituzioni di disciplinare il settore, dando dei vincoli all’offerta del gioco, è pur certo che spesso ci si scorda di analizzare la composizione del comitato chiamato a definire le norme. Ex parlamentari, che hanno lavorato alla stesura del testo unico sui giochi saltano lo steccato e vengono appurati dalle concessionarie. Dirigenti delle corporation dell’azzardo vengono proposti al Parlamento e assumono ruoli nell’amministrazione politica del settore. Un marasma del mondo degli affari a tutti i costi. E come riporta targatocn.it, il costo è altissimo: perdita de posto  di lavoro, squilibri familiari, debiti, attività non conformi, strozzinaggio, costi sociali incomparabili.

“Gran Casinò”, è uno show organizzato per dire stop al gioco d’azzardo, anche a quello legale,  e per collaborare a realizzare una consapevolezza su un vizioso giro d’affari amministrato dalle lobby e dalla criminalità. Una piaga sociale che deve arrestarsi dal diffondersi nelle menti e nell’animo di milioni di persone.

“Grazie alla funzione dell’associazionismo cittadino – spiega orgogliosamente il primo cittadino di Cervere Corrado Marchisio – la nostra cittadina viene scelta sempre di più come luogo per l’esecuzione di spettacoli artistici e di rappresentazioni aperte al pubblico rientranti in manifestazioni di importanza nazionale. Siamo soddisfatti di aver deciso di affidare il patrocinio istituzionale e comunale agli amici della società Solidali per Cervere, con i quali la collaborazione è molto efficace su diversi campi di attività, per una serata di grande valore civico dove show e riflessione si incontrano sul palco. Senza tralasciare l’altra circostanza che le tematiche interessate spettano, ai sensi della legislazione regionale e nazionale in vigore, in ultimo con il Decreto Dignità del Governo dovranno essere eseguite dalle varie Amministrazioni pubbliche statali e locali con lo scopo di precauzione e sensibilizzazione. Ci siamo sempre dati da fare su diversi fronti del divertimento consapevole, dell’rinvigorimento degli spazi scolastici e sportivi e, ovviamente, della promozione del volontariato che interessa sempre più ragazzi del nostro territorio nelle varie rassegne”. Poi, Marchisio conclude dicendo che il miglior rimedio contro la piaga sociale del gioco e che ha dimostrato, un grande giovamento nella sua cittadina è la raccolta delle adesioni e dei consensi oltre le aspettative.

Katia Di Luna

Giornalista freelance

 

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *