Controlli a tappeto, da Reggio Emilia a Napoli, per il contrasto al gioco illegale.

139 0


Proseguono i controlli a tappeto, da nord a sud della penisola, per il contrasto al gioco d’azzardo illegale.

Nella provincia di Reggio Emilia, i carabinieri hanno scoperto un locale nel centro di Castellarano, sprovvisto di autorizzazioni e diffidato ad aprire, in cui venivano raccolte scommesse sportive per conto di una società in Austria e non affiliata ai Monopoli di Stato. Il locale si trovava, inoltre, ad una distanza inferiore ai 500 metri da alcuni luoghi sensibili. La titolare è stata sanzionata e denunciata per esercizio abusivo dell’attività di gioco d’azzardo.  Anche a Napoli nuovo blitz dei caschi bianchi tra la zona collinare e il centro storico della città. A entrare in azione sono stati ancora una volta gli agenti di polizia locale dell’unità operativa Vomero agli ordini del capitano Gaetano Frattini e quelli dell’unità operativa Tutela ambientale diretta dal capitano Enrico del Gaudio, che ieri hanno passato al setaccio le strade del territorio cittadino fino a notte fonda.

Verbale alla titolare di un bar per la violazione del regolamento comunale delle sale giochi e centri scommesse in quanto non aveva spento le macchinette all’interno della propria attività durante le ore di divieto.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *