D’Alesio e Ghezzani: “Caprilli, restiamo a disposizione dell’amministrazione”

102 0

Sulla vicenda dell’ippodromo Caprilli di Livorno, la cui gara per l’affidamento della gestione è andata deserta (http://cifonenews.it/livorno-gara-deserta-per-il-caprilli-salvetti-si-va-a-trattativa-privata/), si è espresso anche Attilio D’Alesio, presidente del Coordinamento ippodromi. “Restiamo a disposizione dell’Amministrazione comunale, anche con una Nuova Caprillina, per contribuire alla riapertura del Caprilli”. In una nota D’Alesio e Andrea Ghezzani vertici della Caprillina e rispettivamente ex direttore ed ex presidente della Labronica Corse Cavalli, tornano a manifestare la loro disponibilità per far sì che l’ippodromo possa ospitare le corse e, dunque, tornare a splendere. “Nell’incontro avuto il 25 marzo con il sindaco Salvetti avevamo presentato il nostro progetto per la migliore riapertura dell’ippodromo e ci auguriamo che il piano C (passare a trattativa privata, ndr) sul quale l’amministrazione ha iniziato a lavorare, vada nella direzione da noi proposta”. 

“Facciamo notare al sindaco – prosegue la nota di D’Alesio e Ghezzani – che riuscire ad organizzare 6 giornate di corse a luglio, non è una ‘passeggiata’. Nell’incontro avuto il 25 marzo avevamo presentato il nostro progetto per la migliore riapertura dell’ippodromo e ci auguriamo che il piano sul quale l’amministrazione ha iniziato a lavorare, vada nella direzione da noi proposta”.

D’Alesio e Ghezzani citano anche l’esempio di Palermo, il cui ippodromo ha riaperto in queste settimane dopo anni di stop. “La Sipet srl (società ippica passione e territorio) di Monsummano Terme – spiegano – ha mai gestito ippodromi ed è stata costituita da appassionati, proprio con lo scopo di gestire la Favorita. Non avrebbe avuto i requisiti per partecipare al bando di Livorno e il contratto stipulato con il Comune nell’ottobre 2019 ha una durata trentennale. Le giornate di corse nel 2021 saranno 45”. Intanto, nell’attesa che la situazione si delinei, al Caprilli proseguono i lavori per la rifunzionalizzazione dell’impianto. Interventi, quelli sì, messi a bando e affidati nei giorni scorsi. 

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *