Decreto Dignità, dopo Google anche Facebook “chiude” alla pubblicità sul gioco

798 0

Dopo Google anche Facebook “chiude” alla pubblicità sul gioco. In queste ore sta infatti comunicando ai concessionari di gioco ed alle società che hanno pagine o pubblicità sul social più importante al mondo che “come noto, pubblicità, pagine, account Instagram e app che promuovono o facilitano l’accesso al gioco online sono permesse su Facebook solo con una nostra approvazione scritta. A causa dei recenti sviluppi legislativi – si legge nella comunicazione – Facebook sta revocando tutte le approvazioni per il mercato italiano e approverà solo pubblicità che riguardano lotterie ad estrazione differita. Gli inserzionisti saranno responsabili delle pubblicità sul gioco su Facebook, le pagine di Addendum e del rispetto delle linee guida e politiche di Facebook. Ci aspettiamo che queste misure abbiano effetto entro le prossime 48 ore. Ribadiamo, questa decisione sarà sia per le pagine sia per le pubblicità”.  /Fonte Agimeg

24.07.2018

Maria Castellano, Giorn. FreeLance 

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *