Dl Crescita, previsto contributo straordinario al comune di Campione d’Italia

471 0

Previsto un contributo straordinario al comune di Campione d’Italia per un massimo di 5 milioni annui. E’ quanto previsto dal dl Crescita, approvato alla Camera con 270 voti favorevoli, 33 contrari e 49 astenuti. Il provvedimento con le misure fiscali orientate al rilancio degli investimenti privati e interventi su specifiche situazioni di crisi dovrà essere convertito in legge entro il 29 giugno e l’ok definitivo da parte del Senato è atteso pertanto entro la prossima settimana. Il testo ha compiuto il primo giro di boa con una serie di significative integrazioni e correzioni che affrontano temi come il salvataggio delle banche al Sud e la crisi Carige, la riapertura della rottamazione, il debito di Roma Capitale, la sopravvivenza di Radio radicale.

L’Aula dopo aver votato la questione di fiducia posta dal Governo sull’approvazione, senza emendamenti ed articoli aggiuntivi, dell’articolo unico del disegno di legge di conversione in legge del decreto 30 aprile 2019, n. 34, recante misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi, nel testo approvato dalle Commissioni, ha approvato il provvedimento. Il testo prevede anche l’esclusione di sale per scommesse o che detengono al loro interno apparecchi da intrattenimento da incentivi per la riapertura dei negozi nei Comuni sotto i 20mila abitanti.  Dopo il via libera della Camera, il dl Crescita è arrivato al Senato e sarà discusso dalle commissioni riunite 6ª (Finanze e tesoro) e 10ª (Industria, commercio, turismo). I relatori sono i senatori Montani per la 6ª e Castaldi per la 10ª.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *