Dl Sostegni. Confcommercio: “12mld fondo perduto alle attività produttive”

127 0

Si attende con ansia il decreto Sostegni per il quale sono già stati stanziati, da gennaio, 32 miliardi di scostamento di bilancio. Stando a quanto annunciato dal premier Draghi prima e dal sottosegretario al Mef, Durigon, dopo, entro fine settimana dovrebbe essere approvato il decreto. In una nota Confcommercio fa sapere che “Dovrebbe essere venerdì la giornata del decreto Sostegni. Come annunciato dal sottosegretario al Mef Claudio Durigon, dovrebbe arrivare anche un “decreto che possa dare vitalità alle imprese per la ripartenza”, con il pacchetto ‘salva-imprese’ in cui saranno riviste le norme sui fallimenti, e poi un nuovo scostamento da almeno 15-20 miliardi”.

“Tornando al decreto Sostegni, quasi 12 miliardi serviranno per gli indennizzi a fondo perduto alle attività produttive, circa 6 miliardi per la sanità (di cui 5 per il piano vaccini) e poco meno di 10 andranno alle misure per famiglia, lavoro, indennità per stagionali e sportivi, Cig (che si accompagnerà al blocco dei licenziamenti fino al 30 giugno per chi ha gli ammortizzatori ordinari e fino a ottobre per tutti gli altri). E ancora Reddito di Cittadinanza e Reddito di Emergenza, Naspi e Fondo occupazione. Per quanto riguarda i ristori per le pmi – conclude Confcommercio – eliminato il criterio dei codici Ateco a contare saranno le perdite dell’intero 2020 rispetto al 2019. Gli aiuti andranno a circa tre milioni di piccole e medie imprese fino a 10 milioni di giro d’affari – compresi 800mila professionisti – e andranno da un minimo di 1000 euro per le persone fisiche a un massimo di 150mila euro con cinque fasce percentuali, dal 30% per i più piccoli al 10% per i fatturati tra 5 e 10 milioni. Quanto al fisco, infine, confermato il nuovo rinvio per rate e cartelle, mentre il compromesso nella maggioranza sulla cancellazione delle vecchie cartelle tra il 2000 e il 2015 dovrebbe prevedere un tetto fissato a 5mila euro per ruolo”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *