Emergenza gioco. Minardo (Lega): “Governo come affronterà questo momento?”

155 0

Cambiano i governi ma l’emergenza pandemica in Italia rimane e con essa rimane chiuso il comparto gioco terrestre. In vista del Dl Sostegno, il primo decreto economico dell’era Draghi, il deputato della Lega Antonino Minardo con un’interrogazione rivolta al ministro dell’economia e delle finanze, Daniele Franco, e di concerto al Ministro del lavoro e delle politiche sociali, Andrea Orlando, ha chiesto “Quali iniziative di competenza il Governo intende adottare per affrontare al meglio questo momento di difficoltà per il settore del gioco?”. Le misure restrittive messe in atto per il contenimento dell’epidemia da Covid hanno portato “a un calo del 35 per cento delle giocate, con una spesa complessiva crollata da 19,4 a 12,5 miliardi di euro”. In totale spiega Minardo “nel 2020 il settore retail (agenzie di scommesse, sale slot, Bingo) ha registrato un calo del 43 per cento e a subire il danno maggiore sono gli apparecchi (slot e Vlt), che registrano un crollo del 54 per cento rispetto al 2019 (a 4,7 miliardi di euro), considerando che la chiusura del retail ha spostato parte dei giocatori verso l’offerta online, che registra nel 2020, invece, un aumento della spesa del 39 per cento a quota 2,5 miliardi di euro”.

Nel 2019, continua ancora ancora Minardo citando i dati del Libro Blu dell’agenzia delle dogane, “gli incassi statali dai giochi avevano superato gli 11 miliardi di euro. A fronte del calo di oltre il 20 per cento dell’intero settore del gioco legale, la chiusura dei punti vendita per quasi sei mesi ha portato a un calo del 47,5 per cento in termini di raccolta (73,9 miliardi di euro nel 2019 contro i 38,8 nel 2020). Una frenata dei consumi che pesa sulle casse dello Stato: nel 2019 ha incassato 10,3 miliardi di euro dall’area retail del gioco legale, mentre nel 2020 si è privato del 42,3 per cento di entrate, pari a 4,3 miliardi di euro”. Una situazione che già ha gravato moltissimo sul settore, per il quale un nuovo lockdown “potrebbe comportare la definitiva chiusura dell’attività per un cospicuo numero di esercizi, mettendo a rischio i 150 mila posti di lavoro di un comparto, che rappresenta una difesa efficace contro il gioco illegale” (https://www.gioconews.it/politica-generale/66817-minardo-fi-ai-ministri-franco-e-orlando-quali-iniziative-a-tutela-gioco-legale).

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *