Francia, emergenza Covid-19. Ma il Tour de France non si ferma!

47 0

La Francia nel pieno dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, dopo Italia e Spagna è la nazione europea più colpita. Secondo Le Figaro il governo è orientato a prolungare la scadenza di fine marzo e sul tema sono in corso consultazioni con il consiglio scientifico sul Covid-19. Intanto, nel Paese il bilancio è di 19.856 contagi e 860 morti. Oltre 2 mila i pazienti ricoverati in rianimazione. In particolare, nelle ultime 24 ore, si sono registrati 3.838 nuovi casi. Ma nessuna ipotesi di rinvio per il Tour de France. A differenza di tutte le altre classiche di ciclismo bloccate dell’epidemia di coranavirus, la Grande Boucle si svolgerà regolarmente (https://tg24.sky.it/mondo/2020/03/23/coronavirus-francia.html).

È quanto sostiene il quotidiano francese Le Parisien, secondo il quale gli organizzatori sono più che mai determinati a confermarne l’avvio nel periodo stabilito (27 giugno- 19 luglio). Nella peggiore delle ipotesi, se l’epidemia non sarà ancora vinta, si correrà “a porte chiuse”, senza pubblico alla partenza e al traguardo, fa sapere Le Parisien. Ottimista si è mostrata anche la ministra dello Sport, Roxana Maraicneanu, che, ai microfoni di France Inter, ha dichiarato che “sarebbe d’importanza capitale che il Tour, come i Giochi Olimpici, potessero svolgersi”. Intanto, la British Cycling Federation ha annunciato la cancellazione di tutti gli eventi ciclistici nel territorio fino al 30 giugno 2020. Intanto, la British Cycling Federation ha annunciato la cancellazione di tutti gli eventi ciclistici nel territorio fino al 30 giugno 2020 e l’ipotesi di rinvio delle Olimpiadi è sempre più reale dopo le richieste di Canada, Australia, Germania e Swiss Olympic Association (http://cifonenews.it/olimpiadi-a-rischio-rinvio-cio-le-vite-umane-hanno-precedenza-su-tutto/).

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *