‘G20 Policy Motor’, Freni: “Gioco, il modello italiano eccellenza a livello europeo”

93 0

Il sottosegretario all’economia con delega ai giochi, Federico Freni intervenendo alla presentazione del primo Rapporto “G20 Policy Monitor” alla Camera, ha ricordato come per quanto riguarda il settore dei giochi pubblici, il “modello italiano resta sicuramente un’eccellenza a livello europeo. Dobbiamo puntare sulla qualità della regolazione e migliorare la regolamentazione di rango primario. Lo Stato deve fare in modo che nessuno resti indietro e stiamo cercando di supportare l’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli in questo processo. Stiamo lavorando per arrivare ad una riforma del settore in tempi brevi”.

Intervenuto anche il direttore dell’Agenzia Dogane e Monopoli Marcello Minenna: “L’Agenzia sul fronte del gioco ha riattivato il Copregi nel 2020 e con le forze di polizia abbiamo riattivato con un protocollo questo strumento che ci ha permesso in piena pandemia di chiudere quasi 200 sale, a riprova che durante il lockdown l’illegale continuava ad operare. Sale che offrivano gioco con licenze online e simulavano il gioco fisico. Dobbiamo lavorare per creare una governance del settore del gioco pubblico che contrasti il gioco illegale – ha proseguito il direttore -. L’illegalità non è ammessa. La domanda di gioco è anelastica e questo mostra come anche se il gioco non viene regolato gli italiani continuano a giocare nei canali non regolati. Abbiamo lanciato l’app Gioco sicuro per permettere il controllo dei punti di gioco legale e verificare se si sta giocando in un sito illegale. Si può fare ancora molto e siamo aperti al confronto. Facciamo settimanalmente Open hearing, ma va detto che in tema di giochi, l’agenzia rappresenta un modello a livello europeo”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *