Giochi, 1 bimbo su 5 presenta un uso problematico di internet

292 0
In Italia oltre un adolescente su 5 presenta un uso problematico di Internet: è il dato che emerge dallo studio effettuato presso la Fondazione Policlinico Universitario “A. Gemelli” IRCCS – Università Cattolica del Sacro Cuore, pubblicato sulla rivista “Frontiers in Psychiatry”, condotto dal dottor Marco Di Nicola e coordinata dal professor Luigi Janiri dell’Unità operativa Complessa del Gemelli e Istituto di Psichiatria e Psicologia dell’Università Cattolica e che ha coinvolto 996 ragazzi (240 maschi e 756 femmine, età media 16 anni) valutati mediante questionari tesi a indagarne le caratteristiche sociodemografiche, l’abitudine al fumo di sigaretta, l’uso di alcolici e di altre sostanze d’abuso, il rendimento scolastico e i comportamenti a rischio di dipendenza (uso di Internet, gioco d’azzardo, esercizio fisico). «Il 9,7% degli adolescenti valutati ha descritto delle modalità di gioco problematiche, con un elevato rischio di sviluppare una condizione di gioco d’azzardo patologico. I maschi riportano tale condotta più frequentemente delle femmine (29,9% vs. 3,7%)», si legge. «Negli ultimi anni abbiamo assistito, tra i giovani italiani, all’aumento dell’uso problematico di Internet e del gioco (prevalentemente online), con un incremento del rischio di sviluppare in età adulta dipendenze patologiche e disturbi psichici», ha spiegato il professor Janiri.

RED/Agipro

A. Bargelloni 

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *