Gioco clandestino nel torinese. Fermato anche un minorenne

115 0

Ancora gioco d’azzardo clandestino nel torinese. Questa volta anche un minorenne è stato sorpreso davanti a una “macchinetta”. Sono i risultati più importanti dei controlli fatti dalla Guardia di Finanza nel fine settimana in bar e locali del torinese. In corso Vercelli, i militari hanno sequestrato svariate slot-machines manomesse per ridurre la possibilità di vincita del pubblico. E tra i giocatori controllati nel locale c’era anche un ragazzino di origini straniere: i finanzieri lo hanno affidato a una comunità per minori. Il locale sarà chiuso e il titolare rischia una multa fino a 15 mila euro. L’operazione rientra in una vasta campagna di controlli effettuata dalla guardia di finanza nel capoluogo piemontese e nell’hinterland. Due gestori di un bar nel quartiere Lingotto sono stati denunciati perché nel loro locale si effettuavano scommesse senza licenze o autorizzazioni; una vera sala giochi clandestina dove accettavano puntate di qualsiasi tipo. I due sono stati denunciati e le slot sequestrate

Infine, a Carmagnola, i finanzieri di Orbassano hanno multato il titolare di un locale che consentiva il gioco d’azzardo oltre l’orario consentito: per questo, dovrà pagare una multa di 5 mila euro e le videoslot sono state sigillate.

La Redazione



Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *