Gioco illegale, pioggia di denunce e sanzioni su tutta Italia. Asti virtuosa.

183 0

Controlli a tappeto della Polizia di Stato contro il gioco illegale. A Catania sanzionato per ben 70 mila euro di multa il gestore di un esercizio pubblico nel cuore del rione San Cristoforo.

“L’attività di accertamento permetteva di individuare in quello che, appariva essere un centro di raccolta di scommesse regolare e legale, una ben attrezzata sala scommesse abusiva con lo svolgimento di attività di raccolta ed intermediazione di scommesse, in totale assenza delle autorizzazioni necessarie”, si legge in una nota della Polizia. “All’interno dei locali venivano rintracciati anche due clienti intenti a giocare quindi ad effettuare scommesse online sul conto di gioco personale del titolare nonché gestore, che con l’ausilio di una donna, esercitava abusivamente l’attività di intermediario”. L’attività è stata interrotta con la chiusura della stessa e il sequestro dei locali, oltre che di quote di denaro provento delle scommesse illecite. I due soggetti identificati, sono stati segnalati all’Autorità giudiziaria competente per concorso nell’attività di raccolta, intermediazione e trasmissione di scommesse su eventi sportivi svolta abusivamente.  

Ancora gioco illegale a Qualiano, in provincia di Napoli, dove, il titolare di un bar è stato denunciato e multato per 20mila euro. I reati penali contestatigli sono: esercizio di scommesse abusive e organizzazione di pubbliche scommesse, raccolta scommesse senza autorizzazione. In particolare nel locale erano installati apparecchi per la raccolta di scommesse abusive. Così le forze dell’ordine hanno sequestrato un terminale per la raccolta e la gestione online delle sc­ommesse di gare di velocità di cani e un totem per giochi a rulli virtuali.

Utilizzato l’escamotage del circolo culturale a Civitanova Marche (Mc). Al suo interno invece la Polizia ha scoperto una sala da gioco abusiva con tanto di tavoli da gioco dotati di panno verde e due slot machine. Gli apparecchi slot, funzionanti e collegati solo alla rete elettrica, erano privi di etichetta del produttore e consumatore, del nulla osta per la messa in esercizio dei Monopoli di Stato e del collegamento telematico, quindi sono stati sequestrati.  A Campobasso gli agenti della Squadra amministrativa della Questura, hanno effettuato verifiche in 14 attività: tutti i proprietari sono stati diffidati al rispetto delle prescrizioni contenute nella licenza di polizia. Virtuosa Asti dove sono stati controllati sei sale giochi/scommesse, 34 persone giocatori (di cui 7 con precedenti di polizia), 70 Awp e 74 Vlt, 62 apparecchi da gioco (Vlt e Awp) in diretta con personale dell’Agenzia dei Monopoli e non è stata rilevata alcuna irregolarità.   

Episodio di violenza a Trieste dove la Polizia di Stato ha denunciato per danneggiamento un uomo che, arrabbiato per aver perso alle slot machine, ne ha danneggiata una all’interno di un esercizio commerciale sito nell’Autoporto di Fernetti, infrangendo con una serie di pugni il vetro dello schermo e ferendosi.  

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *