“Have a Game Plan.™Bet Responsibly”: al via Settimana dell’educazione al gioco responsabile

53 0

Have a Game Plan.™Bet Responsibly”, è il tema di quest’anno della Settimana dell’educazione al gioco responsabile (RGEW, 13-19 settembre 2020) a cui partecipa l’Associazione dei produttori di apparecchiature da gioco (AGEM) e le sue 184 aziende associate, provenienti da 22 paesi. Una campagna, quella di quest’anno, per educare nuovi consumatori e scommettitori esperti sulle scommesse sportive responsabili mentre le scommesse sportive legali continuano ad espandersi in tutto il paese. Questa campagna di servizio pubblico si concentra sull’educazione degli scommettitori sui principi delle scommesse sportive responsabili: stabilire un budget, mantenerlo sociale, conoscere le quote e giocare legalmente.

L’evento, creato dall’AGA nel 1998, si tiene ogni anno in questo momento e crea un’opportunità per le aziende di gioco individualmente e l’industria nel suo complesso per aumentare la consapevolezza del gioco d’azzardo problematico e per promuovere programmi di gioco responsabile. Fornisce inoltre un’opportunità specifica per aggiornare la formazione dei dipendenti, promuovere la trasparenza e l’alfabetizzazione dei giochi ai clienti e lavorare con i partner della comunità per promuovere iniziative di gioco responsabili

Gli sforzi di AGEM vanno oltre l’istruzione per includere il sostegno finanziario di organizzazioni ed entità critiche che forniscono consapevolezza, trattamento e ricerca sul gioco d’azzardo problematico. A causa della pandemia di COVID-19, i finanziamenti per i servizi di gioco problematico nello stato del Nevada sono stati tagliati quest’anno di oltre il 40 per cento. AGEM-GLI Lasting Impact Philanthropic Initiative ha intensificato con un contributo di 200.000 dollari in 2 anni destinato al Dr. Robert Hunter International Problem Gambling Center a Las Vegas. Inoltre, AGEM è stato un contributore di lungo termine per l’International Center for Responsible Gaming, il National Council on Problem Gambling, il Nevada Council on Problem Gambling e altre organizzazioni di trattamento e cura dei giocatori patologici.

Inoltre, il piano di gioco di AGEM prevede networking con altri per espandere la comprensione del gioco d’azzardo problematico. Attraverso la Responsible Gaming Collaborative dell’AGA, AGEM ha lavorato a stretto contatto con altri membri del settore, professionisti accademici e gruppi di advocacy per tracciare un nuovo corso sulla complessa questione del gioco responsabile.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *