Il 26 novembre il Mipaaf incontra l’Ippica

80 0



Sono state accolte le richieste dei rappresentanti del Siag (Sindacato italiano allenatori guidatori), Roberto Faticoni e Gabriele Baldi. Da tempo i sindacalisti chiedevano alla ministra Bellanova un incontro per discutere del futuro dell’ippica (http://(http://cifonenews.it/baldi-e-faticoni-siag-quante-risorse-disponibili-per-lippica/).) Così il Mipaaf per martedì 26 novembre alle ore 12.30 ha convocato un tavolo per esaminare la situazione del comparto ippico italiano, invitando, oltre al Siag, le associazioni rappresentative del settore Upt, Snapt, Anact, Imprenditori ippici italiani, Urtuma, Ippica Nuova, Organismo ippico italiano, Federnat.

Faticoni e Baldi nell’ultima nota indirizzata alla ministra delle politiche agricole avevano dichiarato: “Il settore ippico, dopo aver appreso che le risorse per la filiera sono rimaste all’incirca le stesse, chiede nuovamente di poter incontrare la ministra Bellanova per creare un tavolo di confronto per affrontare tutte le problematiche che da tempo affliggono il nostro settore – scrivono in una nota – Il settore è in crisi, in quanto i pagamenti sono in ritardo e sono fermi ad agosto, siamo schiavi della burocrazia. È fermo il bando tv per la trasmissione in chiaro che sponsorizzi il nostro sport. Per quanto riguarda le scommesse, sarebbe opportuno che le linee guida del palinsesto complementare dell’ippica, pubblicate dall’Adm lo scorso aprile, fossero attuate. Serve un calendario annuale per la programmazione delle corse e l’attuazione del decreto che definisce la sovvenzione agli ippodromi. In ultimo, chiediamo che venga istituita la direzione generale dell’ippica. Se non verremo ascoltati dal Ministro Bellanova – concludono Faticoni e Baldi – utilizzeremo tutte le pratiche a norma di legge per chiedere un presidio sotto al Mipaaf”. Oggi, in vista dell’incontro del 26 novembre, fra le associazioni rappresentative del settore  ippico e i dirigenti del ministero delle Politiche agricole, il Siag lancia un appello all’unità per tutte le sigle del trotto e del galoppo.  “Vi chiediamo se sia possibile, prima di ogni riunione istituzionale di vario tipo, incontrarci fra noi (in sede da decidere) per discutere le proposte di ognuno al fine di stilare un documento congiunto da presentare alle istituzioni, o chi per esse, evitando così discussioni, divisioni e inutili cadute di immagine e stile davanti ai vari ministri, sottosegretari, direttori, dirigenti”, scrivono Gabriele Baldi e Roberto Faticoni all’indirizzo dei propri colleghi, ricordando di essere “Uniti per salvare l’ippica!”.

La Redazione




Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *