“Il Governo ha assunto 75.000 psicologi per curare 5 milioni di ludopati”. Le dichiarazioni di Di Maio fanno “volare” i numeri della Sanità

185 0

Sarebbero quasi 5 milioni i ludopati in Italia e almeno 75mila gli psicologi impegnati nella loro cura. E’ il paradossale calcolo elaborato da Guido Marino, amministratore della società di consulenza Mag, a seguito delle dichiarazioni del Ministro Di Maio che, nella trasmissione “Bersaglio Mobile”, aveva dichiarato “abbiamo circa 6 miliardi all’anno di spesa sanitaria per l’azzardopatia”. Si tratta di un dato fuori da ogni logica, non dimostrato da nessuna prova documentale. I dati elaborati da Mag partono dal costo di un’ora di cura per l’azzardopatia, che è di circa 50 euro (fonte FederSerd e altri), e dalla considerazione del fatto che anno sono erogate 120 milioni di ore di cura per i malati di gioco. Visto che ogni psicologo può prestare al massimo 1.600 ore di lavoro in Italia, emerge che ben 75mila psicologi sono impegnati per curare i ludopati. Il protocollo prevede al massimo 25 ore di cura (fonte FederSerd e altri) e quindi si arriva alla conclusione che in Italia ci sono circa 4,8 milioni di malati di gioco patologico, pari a più del 10% dei cittadini maggiorenni.
Visto che i malati di gioco censiti sono poco più di 20mila e i giocatori problematici e frequenti meno di 3 milioni, dalle affermazioni di Di Maio si scopre che ci sarebbero allora 4.780.000 italiani in cura per evitare di cadere nella ludopatia. Un dato che lascia perplesso Marino di Mag che non senza ironia ha affermato: “La nostra Sanità è riuscita ad assumere 75.000 psicologi senza farlo sapere a nessuno e ad organizzare un flusso di malati così imponente senza che nessuno l’abbia mai percepito”. /Fonte Agimeg

18.07.2018

Maria Castellano, Giorn. FreeLance 

 

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *