Il riordino dei giochi in Manovra Bis e la Legge Elettorale potranno sbloccare l’accordo in Conferenza Unificata?

345 0

 

 

Come riportato dalla stampa, sembra profilarsi un accordo per la legge elettorale su un modello “alla tedesca”. E, in queste settimane, le camere saranno impegnate su queste due grandi questioni, ovvero Manovra Bis Omnibus e Legge Elettorale.

 

Tutti i grandi partiti, come Forza Italia, M5S, Lega e PD sembrano convergere, ed è molto probabile che si profili all’orizzonte un accordo post elettorale tra Renzi e Berlusconi.

 

Già, alla camera l’introduzione dei nuovi “voucher” è passata in commissione bilancio, grazie ai voti di Forza Italia, che ha annunciato il voto favorevole anche in senato. E forse non è casuale, ma propedeutico per un futuro accordo tra le due forze politiche. Del resto, non si prevedono maggioranze di governo alternative, in base agli attuali sondaggi politici elettorali.

 

Se questo accordo PD con Forza Italia ci sarà, potrebbe anche influire sull’accordo in Conferenza Unificata, in cui, come si sa, c’è una contrapposizione politica, con conseguente propaganda elettorale, più che una questione riguardante la ludopatia: “Da una parte la Regione Lombardia e quasi tutte le regioni governate dalla destra e dall’altra il Governo con la sua maggioranza, il resto delle regioni e l’A.N.C.I.”

 

Resta da vedere se questo accordo avverrà prima o dopo le prossime elezioni politiche che si prevedono a Settembre 2017, come chiesto da numerosi partiti per l’accordo sulla legge elettorale.

 

Ormai sembra solo una questione di tempo, e questo potrebbe far ben sperare tutti gli operatori economici di giochi e scommesse che auspicano tale accordo, al fine di sbloccare anche il Bando Scommesse delle 10.000 agenzie e 5.000 Corner.

 

Riccardo Calantropio

Blogger, operatore ed esperto di Betting (https://scommettitore.wordpress.com/)

 

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *