Il sottosegretario allo Sport Giorgetti: ” Non si può immaginare una guerra permanente con il Coni”

56 0

“Io non ho mai dichiarato guerra. Voi immaginate che lo sport italiano possa funzionare con una guerra tra Coni e Governo?” lo ha dichiarato in un’intervista Giancarlo Giorgetti, sottosegretario con delega allo sport, rivolgendosi al presidente del Coni Giovanni Malagò. Il riferimento è alla riforma della Coni servizi  che cambierà nome in Sport e Servizi spa.

“Il mio approccio è di discutere del merito della proposta – ha spiegato Giorgetti – per arrivare a una condivisione nel più breve tempo possibile. La nostra intenzione non è quella di mettere le mani sullo sport. Avremmo potuto mettere un Ministero dello sport ma non l’abbiamo fatto, non si può immaginare una guerra permanente con il Coni. Nella bozza della legge di Bilancio c’è l’obiettivo di svincolare dallo Stato il finanziamento alle federazioni grazie all’incremento delle entrate fiscali derivanti dallo sport. Dobbiamo mettere in moto un meccanismo virtuoso perché il sistema sportivo genera 4-5 punti in più all’anno, mentre il contributo allo Stato è fermo da anni a 410 milioni. Dello sport di base è giusto che se ne occupino le federazioni, al Coni resterà la preparazione olimpica di alto livello”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *