In Polonia aumenta il gioco d’azzardo illegale.

61 0

In Polonia aumenta il gioco d’azzardo illegale. Sono le conclusioni di un’indagine del Supreme Audit Office polacco (NIK). Nonostante l’industria regolamentata del gioco sia cresciuta rapidamente a seguito delle modifiche alla legge sul gioco del 2017, esiste ancora una grossa fetta del mercato in mano agli operatori illegali: gli operatori senza licenza che si rivolgono ai clienti polacchi si sono moltiplicati.

Il mercato delle scommesse online del paese, comprendente le attività legali e quelle senza licenza, è cresciuto fino a raggiungere gli 1,82 miliardi di euro nel 2018, ma durante questo periodo, gli importi scommessi tramite operatori legali sono saliti di oltre il 600%. Il mercato illegale rimane ancora dominante: il valore delle scommesse online senza licenza è aumentato del 42% nello stesso periodo, pari al 51% del mercato. Questo segue l’introduzione delle modifiche al Gambling Act, entrate in vigore dal 1° aprile 2017, che hanno esteso anche agli operatori online la tassa sul fatturato del 12% già imposta ai bookmaker terrestri: da allora 14 operatori si sono assicurati altrettante licenze di scommesse sportive online, altri operatori invece si sono ritirati dal mercato o i loro siti sono stati inseriti nella black list. Anche se le entrate fiscali del gioco sono aumentate da quando sono entrate in vigore le nuove leggi, gli introiti non sono stati all’altezza delle previsioni del governo. Secondo il rapporto del Supreme Audit Office, dovrebbero essere concessi ulteriori poteri al Ministero delle finanze per contrastare la crescente minaccia del gioco illegale.

All’inizio di quest’anno, ad aprile, nel tentativo di espandere il turismo legato al gioco d’azzardo e l’industria in generale in Polonia, il Primo Ministro Mateusz Morawiecki ha annunciato di creare una nuova e unica zona di gioco d’azzardo nel paese.
La Polonia garantisce alle ONG il 4 percento dell’intero gioco d’azzardo. Di recente, il Vice Primo Ministro e Ministro della Cultura polacco, Piotr Gliński, ha confermato che negli ultimi 18 mesi il 4 percento dell’intero gettito fiscale generato dal gioco d’azzardo nel paese è stato distribuito a organizzazioni non governative.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *