In Valle d’Aosta si limita il gioco

58 0

Buone notizie dalla Valle d’Aosta. E’ infatti partito il programma per un incisivo contrasto alla ludopatia, fortemente sentito per evitare l’espandersi di questa patologia pericolosa e difficilmente riconoscibile. Il via libera è giunto dal Vicepresidente della quinta Commissione Servizi Sociali su iniziativa dei gruppi consiliari Lega Vallée d’Aoste, Impegno Civico, Movimento 5 Stelle, Mouv.

Non tutti d’accordo naturalmente. La prevista riduzione a otto ore della fruizione delle slot in tutta la regione nonché la chiusura degli spazi ad esse dedicati nei locali pubblici e nelle tabaccherie, incute timori e perplessità. L’inevitabile diminuzione della mole di lavoro e parallelamente degli addetti nel settore, richiede urgenti risoluzioni che tutelino salute e lavoro.

Un tavolo tecnico che possa prendere in considerazione i bisogni di tutte le parti in causa. Questa la proposta del presidente della Confcommercio VdA, preoccupata dalle citati ricadute in tema di occupazione. Relegare giochi e attrezzature solo in locali ad essi dedicati non è una soluzione sostenibile. Esercizi commerciali e bar vedrebbero ridotte drasticamente le entrate con risvolti preoccupanti.

G. Portigliatti

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *