Ippodromi, caro bollette fino al 150%. Le associazioni chiedono aiuto al Mipaaf

194 0

Il caro bollette ha colpito anche gli ippodromi. Così, a fronte dell’ennesimo problema da affrontare per un settore già in crisi da anni, l’Associazione nazionale ippica e Coordinamento ippodromi scrivono al Mipaaf per chiedere il sostegno alle società di corse.

“Con la presente vi segnaliamo che le società di corse stanno ricevendo le prime bollette 2022 per i consumi in oggetto che, in taluni casi, sono lievitate fino al 150 percento, con una spesa altissima assolutamente non sostenibile”, si legge nella lettera inviata al ministro Stefano Patuanelli, al sottosegretario Francesco Battistoni, al capo dipartimento Francesco Abate e al direttore generale Oreste Gerini. “Si chiede pertanto di mettere a disposizione risorse, aggiuntive a quelle della Sovvenzione 2022, derivanti dal Recovery fund, che ha destinato ingenti somme al Ministero. Le bollette ricevute sono a vostra disposizione e pertanto restiamo in attesa di cortese attenzione”, concludono l’Associazione nazionale ippica e il Coordinamento ippodromi.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.