La procura di Aosta chiede il fallimento del Casinò di S. Vincent

30 0

 

Dopo Campione d’Italia anche il Casinò di S. Vincent dichiara fallimento. L’istanza è stata presentata dalla procura di Aosta e motivata dalla grave insolvenza, dalla situazione debitoria, dalle linee di credito sostanzialmente chiuse e quindi da una crisi irreversibile. IL rosso ammonterebbe a oltre 21 milioni di euro. L’istanza è stata depositata dal pm Luca Ceccanti, all’esito degli accertamenti della guardia di finanza, scattati dopo la relazione sulla situazione finanziaria della casa da gioco depositata dal cda dimissionario alla fine di ottobre. Solo nei giorni scorsi l’attuale amministratore unico, Filippo Rolando, aveva depositato la richiesta di concordato preventivo in bianco per uscire dalla crisi finanziaria della società.

Quella della procura è una richiesta prettamente civilistica e parallela alla richiesta di concordato. Se il giudice si pronunciasse a favore di quest’ultimo, la richiesta della procura rimarrebbe sospesa.

La Redazione

 

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *