La Raggi contro il gioco d’azzardo “sta impoverendo migliaia di persone”

154 0

La lotta al gioco d’azzardo è sempre stato un cavallo di battaglia del M5S tant’è che la sindaca Raggi ha messo in campo misure restrittive per quanto riguarda slot e vlt. Misure restrittive che hanno provocato la reazione di operatori del settore: ben 13 ricorsi avanzati. Il Consiglio di Stato ha tuttavia confermato l’ordinanza con cui la sindaca ha limitato le attività di gioco della Capitale (http://cifonenews.it/controlli-e-sanzioni-nella-capitale-seccia-m5s-la-nostra-amministrazione-e-partita-da-zero-nella-lotta-al-gioco-dazzardo-in-citta/). “Il gioco d’azzardo sta impoverendo migliaia di persone – ha dichiarato la Raggi – intere famiglie rischiano di perdere tutto e addirittura finire ostaggio dell’usura, soprattutto in questo periodo di crisi causato dal coronavirus. A Roma ci stiamo opponendo e stiamo vincendo la battaglia. Il Consiglio di Stato ci ha dato ragione e ha respinto tutti i 13 ricorsi presentati contro l’ordinanza con cui – per combattere il gioco d’azzardo patologico – abbiamo limitato gli orari di funzionamento di slot e videolottery. A Roma abbiamo già limitato l’utilizzo degli apparecchi con vincita in denaro e presto introdurremo misure ancora più stringenti, colgo l’occasione per ringraziare Sara Seccia (consigliere M5S, vice presidente dell’Assemblea capitolina e referente comunale sul tema del Gap, Ndr) per tutto il lavoro che sta portando avanti. Siamo dalla parte dei più deboli, delle persone disperate. L’azzardopatia produce disperazione e ulteriore povertà. È una vera e propria malattia, contro cui la nostra Amministrazione continua a combattere”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *