La Russia si candida per ospitare gli Europei del 2028 o 2032. Saymanov: “Non è uno scherzo”

97 0

Sembrerebbe uno scherzo ma non lo è: la Russia ha annunciato la sua candidatura a ospitare gli Europei di calcio del 2028 o del 2032, nonostante la sua nazionale e le sue squadre di club siano state sospese dalle competizioni internazionali a causa della guerra in Ucraina. Lo ha confermato la Uefa in una nota dopo le parole di un membro del comitato esecutivo della Federcalcio russa e direttore generale del Rubin Kazan, Rustem Saymanov, riportate dalla Tass. “La Federazione russa farà domanda per gli Europei 2028 o 2032. Questo non è uno scherzo – ha detto ai giornalisti -. La vita continua, siamo aperti e pronti, non dovremo farci chiudere da Uefa e Fifa. Abbiamo ospitato tante gare ad alto livello. Ammetto che c’è molto tempo, la situazione cambierà, studieremo tutto”. La decisione è stata presa al termine di una riunione del Comitato esecutivo della Federcalcio di Mosca.  “La Uefa ha confermato oggi di aver ricevuto dichiarazioni di interesse a ospitare le edizioni 2028 e 2032 degli Europei da quattro potenziali offerenti dopo la scadenza del 23 marzo – si legge nella nota -. Una dichiarazione di interessi congiunta è stata presentata dalle federazioni calcistiche di Inghilterra, Irlanda del Nord, Repubblica d’Irlanda, Scozia e Galles per Euro 2028. Russia e Turchia hanno dichiarato il loro interesse ad ospitare l’edizione 2028 o 2032 della principale competizione Uefa per nazionali, mentre l’Italia ha annunciato l’intenzione di candidarsi per Euro 2032. La nomina dei Paesi ospitanti di Euro 2028 e  Euro 2032 avverrà a settembre 2023″.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.