L’Aquila, Coalizione sociale ripropone mozione su limiti orari slot

321 0

Era aprile quando a Palazzo di Città de L’Aquila si parlava di ludopatia e dai banchi dell’opposizione arrivava sulla proposta sui limiti di gioco nelle fasce orarie (http://cifonenews.it/laquila-contro-la-ludopatia-coalizione-sociale-propone-limiti-orari-slot-cimoroni-in-attesa-di-una-legge-nazionale-e-fondamentale-che-intervengano-le-amministrazioni-locali/)Domani giovedì 26 settembre torna in Consiglio comunale sarà ripresentata la mozione di Coalizione Sociale L’Aquila, contro il gioco d’azzardo patologico.

I rappresentanti del movimento in una nota spiegano: “Torna la nostra mozione per contrastare il fenomeno della ludopatia e del gioco d’azzardo attraverso la limitazione dell’orario di funzionamento delle slot machines: dalle ore 9 alle ore 12 e dalle 18 alle ore 23 di tutti i giorni, festivi compresi. Una proposta che è totalmente in linea con l’ordine del giorno approvato all’unanimità nel 2017, che evidenziava proprio l’opportunità per gli enti locali di regolamentare distanze e orari degli esercizi che ospitano apparecchi per il gioco d’azzardo. Molti comuni – continua Coalizione Sociale – Roma compresa, hanno da tempo emanato ordinanze simili, confortati da tanti interventi della giurisprudenza e della Corte costituzionale in particolare che riconoscono alle amministrazioni comunali poteri limitativi dell’orario di funzionamento delle slot in ragione delle tutela di interessi pubblici quali quelli in tema di dignità umana, utilità sociale, salute. Giusto qualche giorno fa – continua la nota – sulla stampa sono tornati, ancora una volta, i numeri della piaga del gioco d’azzardo che affligge l’Abruzzo più di altre regioni e soprattutto la nostra città, inserita nella top ten nazionale del gioco. Per questo crediamo sia importante che la nostra proposta venga attuata tempestivamente e sollecitiamo l’adozione del regolamento comunale, approntato da mesi come comunicato in più occasioni dall’assessore competente. Confidiamo che su un tema a cui l’intero Consiglio comunale ha riconosciuto grande rilevanza non si consumino rivendicazioni e guerre di posizione che sarebbero incomprensibili per le cittadine e i cittadini. Torneremo a discuterne domani – concludono – e speriamo con più determinazione e più coraggio”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *