Lazio, lavoratori gioco pubblico: “qual è la posizione ufficiale della Regione?

96 0

Dopo le dichiarazioni dell’assessore regionale Troncarelli secondo cui “la Regione Lazio no tornerà sui suoi passi” riferendosi alla legge regionale in materia di gioco, il lavoratori del comparto in una nota dichiarano:

“Abbiamo inviato questa mattina una lettera urgente al Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e al Capo di Gabinetto Albino Ruberti per ringraziarli della disponibilità al dialogo con il nostro comparto e per l’impegno preso con i lavoratori nel prorogare l’entrata in vigore della legge regionale del 21 febbraio 2020, che a partire dal 1 settembre avrebbe l’effetto di cancellare oltre 5.000 posti di lavoro e di consegnare, di fatto, il settore del gioco nel Lazio alla malavita organizzata”

A ancora: “Dispiace però – continua la nota – aver letto in queste ore le dichiarazioni dell’Assessore Troncarelli che sconfessano quanto assicurato dal Capo di Gabinetto della Regione Lazio: per lei ‘la Regione Lazio non tornerà sui suoi passi’ lasciando intendere che la Giunta non prevede proroghe all’entrata in vigore della Legge. A questo punto – conclude la nota – ci chiediamo qual è la posizione ufficiale della Regione? Andare incontro verso 16.000 lavoratori e mantenere gli impegni presi due settimane fa o mandarne a casa 5000?”

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *