Lombardia, altri 719 mila euro per contrastare il gap

147 0

Lombardia sempre in prima linea nella lotta al gioco d’azzardo patologico.
La Giunta regionale, su proposta dell’assessore per le Politiche sociali, abitative e disabilità, Stefano Bolognini, ha stanziato 719mila euro per la lotta al Gap.
«Lo scopo dell’iniziativa è quello di coordinare sul territorio gli interventi e le azioni attivate dai Comuni, in un sistema organico di Ambito territoriale. Le Ats e i capofila dell’Ambito assumeranno la governance e favoriranno anche l’integrazione delle attività sanitarie e sociosanitarie con quelle a carattere sociale di competenza dei Comuni», ha detto Bolognini in una nota.
Il modello sarà sperimentato in 8 Ambiti, selezionati dalle 8 Ats lombarde. La delibera s’inserisce nel contesto attuativo della legge regionale per la prevenzione e contrasto al gioco d’azzardo patologico, per la quale la Lombardia ha messo a disposizione «risorse importanti che hanno già consentito di realizzare molteplici iniziative d’informazione, orientamento e formazione – come afferma Bolognini, il quale ricorda quale esempio della attività regionale «la convenzione da 1.281.000 euro con l’Ufficio scolastico regionale per la formazione di docenti, studenti e famiglie, che ha già formato 900 docenti, ma anche i Piani locali per la prevenzione del gioco d’azzardo patologico, che saranno realizzati dalle Ats grazie agli 8,5 milioni di euro stanziati dalla Regione nell’ottobre scorso, e le azioni realizzate con le risorse del bando rivolto agli Enti locali che nel 2018 hanno consentito di sostenere oltre 90 progetti, di contrasto, sensibilizzazione e formazione diffusa».
Un’azione a tutto tondo, insomma, che servirà a frenare un fenomeno, quello della ludopatia, molto presente in questa regione, con risvolti sociali, economici, sanitari di notevole entità.
A. Bargelloni

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *