Ludopatico maltrattava la moglie per avere soldi da giocare. Arrestato

325 0

Un uomo di 53 anni, è stato arrestato dai militari dell’Arma di Como per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. Pare che a monte di tutto ci sia stato il suo vizio per il gioco, che lo portava alla continua richiesta di soldi alla moglie. Secondo quanto riporta LaprovinciadiComo.it il cinquantatreenne, di origine rumena, era solito minacciare la mogie per ottenere soldi da spendere nel gioco d’azzardo e la scorsa settimana, al rifiuto della donna, avrebbe “reagito in modo spropositato, impugnando un coltello e minacciandola, pur senza colpirla o ferirla. Non contento, sarebbe sceso dove era parcheggiata l’auto della donna per poi bucarle tutte e quattro le gomme”. Intervenuti i carabinieri l’uomo avrebbe “reagito una volta appreso che stavano per identificarlo e portarlo in caserma”. Per questo è stato arrestato e portato nel carcere del Bassone di Albate con le ipotesi di reato già anticipate di maltrattamento in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale. “Di fronte al giudice delle indagini preliminari che lo interrogava, avrebbe preferito rimanere in silenzio. Inoltre, ulteriori indagini sarebbero in corso proprio in merito alla continua richiesta di denaro che il marito faceva per soddisfare la propria malattia per il gioco. Il fascicolo in relazione a questi ultimi fatti è finito sul tavolo del pubblico ministero Michele Pecoraro. L’indagato è comunque incensurato”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *