Marche, la gdf sequestra 19 slot illegali, 6 le denunce

298 0

Sei persone denunciate, 19 apparecchi sequestrati, sanzioni per centinaia di migliaia di euro: è il bilancio dell’operazione “Invisible games” relativa ad una maxi frode scoperta dalla Guardia di Finanza di Ascoli Piceno nell’ambito di due distinte operazioni di servizio, avviate sulla scorta degli elementi di intelligence acquisiti con la collaborazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Ancona. In un esercizio commerciale a Porto Sant’Elpidio (Fermo) i militari hanno individuato otto apparecchi e congegni da intrattenimento non collegati alla rete statale di raccolta e tutti dotati, al loro interno, di una scheda «a comando» che consentiva l’interruzione dell’invio dei dati telematici; tre persone sono state denunciate per frode informatica aggravata e contestualmente a carico dell’esercente ed anche della ditta proprietaria degli apparecchi sono state contestate sanzioni per complessivi 201mila euro. In un locale a Grottammare (Ascoli Piceno) sono stati sequestrati 11 apparecchi da intrattenimento, contestate sanzioni per complessivi 211.500 euro e deferite altre tre persone per frode informatica aggravata, tra esercente e ditte proprietarie degli apparecchi anch’essi dotati di un congegno attivabile a distanza che consentiva anche in questo caso l’interruzione dei dati di gioco per via telematica, finalizzata ad evadere il Prelievo Unico Erariale. Sequestrati anche 13.600 euro in contanti.
/Fonte: Agipronews

A. Bargelloni 

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *