Ministero della salute: contrasto gap nel Rendiconto 2018.

387 0

Tra i punti trattati nel dossier di documentazione sul Rendiconto 2018 e Assestamento 2019 per i profili di competenza della XII commissione Affari sociali della Camera (http://www.salute.gov.it/portale/documentazione/p6_2_6.jsp?lingua=italiano&area=87&btnCerca=cerca) c’è anche il contrasto al gioco patologico. In particolare nel 2018 accentua la concentrazione dei fondi nella missione “Tutela della salute”, in crescita rispetto al 2017, con una dotazione iniziale di competenza pari a 2.109 milioni di euro e definitiva di 2.410,4 milioni di euro, pari ad oltre l’85,5 per cento delle risorse gestite. Fra i programmi in crescita della missione “Tutela della salute” c’è anche “Prevenzione e promozione della salute umana ed assistenza sanitaria al personale navigante e aeronavigante” con uno stanziamento iniziale di competenza pari a 130,3 milioni che cresce a 144 milioni di euro nel definitivo (+3 per cento rispetto al 2017 quando lo stanziamento definitivo di competenza era pari a 139,7 milioni). Prevenzione e promozione della salute umana ed assistenza sanitaria al personale navigante eaeronavigante” con uno stanziamento iniziale di competenza pari a 130,3 mln che cresce a 144 mln di euro nel definitivo (+3 per cento rispetto al 2017 quando lo stanziamento definitivo di competenza era pari a 139,7 milioni).

Nel Rendiconto si legge: “In questo caso gli aumenti per il personale, per trasferimenti alle Regioni per il gioco d’azzardo (4396 Fondo per il gioco d’azzardo patologico, con una dotazione finale di competenza pari a 50 milioni) sono compensati, in parte, da una riduzione delle spese per il funzionamento e il personale del Centro nazionale di prevenzione delle malattie (cap. 4393 Spese per l’attività ed il funzionamento, ivi comprese le spese di personale, del Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie, con una previsione iniziale di competenza pari a 6,9 milioni che si incrementa a9,3 milioni nello stanziamenti o definitivo, ma nel 2017 erano 11,9 mln) e per i vaccini (cap. 4383 Spese per vaccini inerenti le malattie infettive, diffusive e quarantenari e con una previsione di competenza di circa 1,4 mln di euro che raggiunge quasi i 2 mln nella previsione finale. Nel 2017, le risorse erano pari a circa 3,1 mln)”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *