Napoli, tabaccaio ruba Gratta e Vinci da 500mila euro ad anziana. Fermato a Fiumicino

117 0

E’ stato bloccato a Fiumicino dalla Polizia di frontiera il tabaccaio che a Napoli ha sottratto a una anziana un Gratta e vinci da 500mila euro. L”uomo ha provato a lasciare l’Italia, con un biglietto per Fuerteventura, ma subito identificato e denunciato per furto, in stato di libertà. L’anziana era stata derubata del gratta e vinci milionario due giorni fa proprio dal tabaccaio dove aveva acquistato il tagliando e a cui aveva chiesto una verifica della vincita.

Venerdì mattina la donna era andata nella tabaccheria che era solita frequentare ed ha giocato dei numeri al lotto e poi ha acquistato due Gratta e vinci. Il primo non conteneva alcuna vincita, il secondo invece il premio massimo: la donna però, non fidandosi della propria vista, ha chiesto conferma agli esercenti.

Un giovane dipendente della tabaccheria ha verificato il biglietto con l’apposito lettore ottico, poi lo ha consegnato a uno dei titolari che ha indossato il casco ed è fuggito in scooter. Non esistendo una fotocopia del tagliando vincente, è stato chiesto ai Monopoli di sospendere la validità dell’intero blocchetto da cui provenivano i Gratta e vinci acquistati dall’anziana.

Sulla vicenda Stefano Saracchi, direttore dell’Ufficio giochi numerici e lotterie dell’agenzie delle Dogane e dei Monopoli di Stato, al Corriere della sera: “La norma prevede semplicemente che il vincitore presenti il tagliando originale e integro, in modo da incassare il denaro al quale si ha diritto. In questo caso abbiamo sospeso l’erogazione della vincita”.

E nel caso il biglietto non fosse ritrovato “La signora può fare causa alla tabaccheria. Sporgendo denuncia arriverà a rivalersi sui proprietari del negozio, peraltro, al momento, senza problemi di liquidità, si tratta di un’attività ben collocata sul territorio”. E ancora: “ho firmato un provvedimento con il quale avvio il procedimento di sospensione cautelare in attesa che l’ autorità giudiziaria faccia chiarezza su ciò che è effettivamente accaduto. Non potrà più vendere gratta&vinci né altri biglietti della lotteria e rischia di non poter più vendere anche i tabacchi”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *