Olimpiadi, ottava medaglia azzurra: bronzo per Omar Visintin nello snowboard cross.

133 0

Ottava medaglia per l’Italia alle Olimpiadi invernali di Pechino: è il bronzo di Omar Visintin nello snowboard cross. L’oro è andato all’austriaco Haemmerle, argento per il canadese Grondin. 

“Da anni aspettavo questa medaglia, finalmente è arrivata. Ho fatto una gara partendo un po’ piano e poi superando, non è stata una cosa voluta ma dipesa dal fatto che altri erano partiti più velocemente di me. Ora so che sono forte. A chi dedico questa medaglia? Ci ho pensato su, e dico che la dedico a me stesso, me la sono proprio guadagnata ed è una cosa mia”, ha detto, ai microfoni di RaiSport, un Omar Visintin visibilmente emozionato dopo la medaglia di bronzo conquistata ai Giochi di Pechino a soli due mesi di distanza dal brutto incidente che aveva avuto a Montafon, quando volò fuori pista durante una prova di Coppa del Mondo, riportando un trauma cranico e la rottura di un tendine.

Infatti il bronzo di Visintin oggi a Pechino è un’autentica impresa alla luce di quanto accadde esattamente due mesi fa. Il 10 dicembre 2021 l’altoatesino volò fuori pista durante una prova di Coppa a Montafon, in Austria, e venne portato via in elicottero. Ricoverato in un ospedale della zona, gli venne diagnosticata, come scrisse lui stesso il giorno dopo su Facebook, “un trauma cranico, la lussazione del gomito sinistro e una rottura del tendine”. Aveva aggiunto un “torno presto”, ma la sua partecipazione a Pechino 2022 sembrava fortemente in dubbio. Invece lavorando duro ogni singolo giorno l’azzurro era riuscito a recuperare a tempo di record, tornando alle gare due settimane fa a Cortina d’Ampezzo dove si era classificato all’ottavo posto. Adesso, sulle nevi del Genting Snow Park, Visintin ha coronato il suo sogno olimpico, piazzandosi terzo dietro all’austriaco di madre italiana Alessandro Haemmerle (che vinse anche proprio a Montafon) e al canadese Eliot Grondin.

“Grande Omar! Oggi ci siamo ripresi quello che avevamo perso ieri con la Moioli. Una prova di carattere in una finale tutt’altro che facile”: così il presidente del Coni Giovanni Malagò ha commentato il bronzo conquistato da Visintin. “Mi piace sottolineare che questa è l’ottava medaglia vinta in sette discipline differenti – le parole di Malagò – Non credo che al mondo ci siano tante altre nazioni che possano vantare questo primato. E per lo Snowboard non è finita: c’è ancora la prova della squadra mista di sabato. Restate sintonizzati”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.