Palermo, l’ippodromo apre le porte alla ‘Fiera mediterranea del cavallo’ per una due giorni all’insegna del turismo, bellezza e aggregazione

209 0

Dopo due anni di chiusura l’ippodromo palermitano la Favorita apre le porte alla ‘Fiera mediterranea del cavallo. La manifestazione, organizzata dalla Regione Siciliana con il supporto tecnico di Fieracavalli, è giunta alla quarta edizione e approda per la prima volta a Palermo. “C’è turismo, c’è sport, c’è svago e aggregazione: quello di cui ha bisogno la gente e, quindi, anche l’economia della Sicilia” ha sottolineato il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, durante la cerimonia di apertura. E infatti è stata una due giorni ricca di emozioni non solo per gli addetti ai lavori, ma per centinaia di persone che hanno affollato il ring al centro della pista dell’ippodromo della Favorita, teatro del concorso Palermo Arabian Horses Cup – European C Show International ECAHO, organizzato dall’associazione Nuovo Gruppo Equestre Erice con il patrocinio della Presidenza della Regione Siciliana e della Presidenza dell’Ars e inserito nel palinsesto della quarta Fiera Mediterranea del Cavallo.

“È stata una grande festa non solo di sport, ma anche un’importante e prestigiosa vetrina per tanti allevatori siciliani e non, che hanno applaudito a questa manifestazione. La Sicilia vanta una lunga e qualificata tradizione e ha potuto mettere in mostra il meglio di sé” ha commentato Antonio Culcasi, presidente dell’associazione Nuovo Gruppo Equestre Erice. E ancora: “Non ci ha fermato neanche la pioggia, non possiamo che essere soddisfatti di come siano andate queste due giornate e dobbiamo ringraziare l’Anica, che ogni anno ci rinnova la sua fiducia, e poi la Presidenza della Regione e dell’Ars che ci hanno sostenuto”. (https://www.palermotoday.it/sport/altro/fiera-mediterraneo-cavallo-ippodromo-palermo-bilancio.html)

Ottanta purosangue giunti nel capoluogo dell’isola, provenienti da 35 centri di addestramento siciliani e italiani, coordinati da specialisti del settore come Abdelaziz Al Marzooqi, executive manager del Dubai Arabian Horse Stud. La due giorni si è conclusa con il Campionato finale ECAHO (European Conference of Arab Horse Organizations). Nella categoria Yearling fillies Championship la medaglia d’oro è andata a SS Farah Tallin; nella Junior fillies championship primo posto per Rasheed Al Ezz; in Senior Mares Championship primo gradino del podio per D Narjeseyyah; nella Yearling colts championship successo di Sahab Ah Stud; la Junior colts championship è andata a D Modi (vincitrice anche del best show, il punteggio più alto fra tutti); infine nella Senior stallons championship vittoria di CP Djuliano.

Al termine si è svolta come da tradizione la Sicilia Cup, riservata ai cavalli nati ed allevati nell’isola meglio piazzati nel campionato. In questo caso la vittoria tra i maschi è andata a Maranfusa Ethiad, tra le femmine a Fatima MAA. I cavalli sono stati valutati da una giuria internazionale.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.