Pellegrini (M5S) in commissione Bilancio critica norme sui giochi. Toffanin (FI) in commissione Lavoro: “a rischio la sopravvivenza delle aziende”

106 0

Arrivano proprio da Marco Pellegrini, Movimento5 Stelle, esponente della quinta commissione Bilancio le critiche sulle stime contenute nella relazione al Decretone, nello specifico quelle riguardanti le norme sui giochi. Inoltre la commissione Bilancio è chiamata a valutare le coperture economiche del provvedimento. Secondo Pellegrini “occorre richiedere elementi volti a definire l’ambito applicativo” della norma che aumenta l’aliquota sulla tassa sulle vincite del 10eLotto. E ancora, ha detto nella seduta di ieri, “Occorre poi acquisire conferma del carattere prudenziale della percentuale di riduzione della raccolta derivante dall’incremento del Preu”. Il pentastellato ha annunciato che chiederà “elementi istruttori ulteriori volti a suffragare le stime di maggior gettito derivanti dall’inasprimento delle sanzioni di contrasto al gioco illegale di cui ai commi 6 e 7. Peraltro – ha aggiunto – occorre appurare se sia realistico imputare già al 2019 il maggior gettito in questione”.

Anche dalla commissione Lavoro arrivano pareri sfavorevoli.
Ieri la senatrice Roberta Toffanin (FI-BP) chiamata a esaminare per i profili di competenza il decreto su redditi di cittadinanza e quota 100 ha dichiarato: “Il reddito di cittadinanza viene finanziato in deficit, quando il Paese sta vivendo una fase di recessione economica, e la decisione di innalzare la tassazione sul settore dei giochi mette a repentaglio la sopravvivenza delle aziende che vi operano”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *