Polverini (FI) dalla parte di Agcai contro il ‘Decretone’. Al Senato però si respinge pregiudiziale.

47 0

Si schiera dalla parte di Agcai l’onorevole Renata Polverini (FI) intervenuta alla manifestazione di fronte alla sede del Mise contro il giro di vite sulle slot che servirà a finanziare reddito di cittadinanza e quota 100.

“E’ l’ennesimo appello – ha dichiarato – di chi si sente strappare il lavoro. Con la scusa di attaccare le lobby in realtà si stanno mettendo in campo provvedimenti che agevolano le vere lobby, le multinazionali che arrivano dall’estero. Il governo Renzi prima, e adesso il Salvini-Di Maio, hanno adottato dei provvedimenti che apparentemente vogliono disincentivare il gioco, ma in realtà rendono il gioco molto più costoso per i giocatori. C’è poi – ha concluso l’onorevole – la grande questione dei nulla osta che viene orchestrata a arte per penalizzare i piccoli esercizi commerciali, e favorire invece le lobby. Insomma, l’ennesima grande questione, messa in campo in maniera demagogica prima dal Pd e adesso dal M5S, che nasconde lo spostamento del nostro Paese verso gli stranieri, coloro che vengono qui, accaparrano quello che possono e poi scappano via”. 

Intanto l’Aula del Senato ha respinto, con 158 voti contrari, 117 favorevoli, un astenuto, la questione pregiudiziale al decreto su quota 100 e reddito di cittadinanza sollevata proprio da Forza Italia. La senatrice Roberta Toffanin (FI) illustrando la questione ha parlato di “un decreto privo del requisito della straordinaria urgenza”, sottolineando che il testo rinvia a una serie di decreti attuativi e provvedimenti che dovranno essere adottati nei prossimi mesi, e dal “contenuto indeterminato”.

D. Pellegrino

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *