Presentato progetto su Campione da 200mln di euro firmato dall’architetto Tamini. Preatoni: “Credo che il futuro dell’industria sia nel divertimento”

336 0

Su Campione è stato presentato un progetto da 200 milioni firmato dall’architetto Luigi Tamini. L’obiettivo è quello di trasformare la sede del Casinò in teatro e spazio per le mostre, spostando la casa da gioco in una piattaforma galleggiante sul lago di 4 mila metri quadri. Inoltre è progettato un pontile sul lago, di circa 1 chilometro, per raggiungere 38 ville galleggianti. In seguito si costruiranno due residence di 12 piani ciascuno. Al progetto sta lavorando Ernesto Preatoni, ad di Domina Vacanze Holding e PK Sicilyche, in passato ha gestito tre casinò, e adesso si occupa di quello di Sharm el Sheikh. “Credo che il futuro dell’industria sia nel divertimento” spiega l’imprenditore. E sulla casa da gioco “I casinò servono a fare immagine, per questo a Campione la sala da gioco deve rinascere. E si può anche decidere di gestirla in perdita”. La casa da gioco è solo il primo tassello, il secondo è il polo cultuale, mentre quello veramente redditizio sarà il terzo, le residenze, la cui costruzione non comincerà prima di un anno. “Per completare tutto il piano, ci vorranno tre anni e un investimento da 200 milioni” spiega. Il progetto però – sottolinea ancora il Sole – deve superare una serie di ostacoli, a iniziare dai permessi del demanio, e dal via libera del commissario straordinario Maurizio Bruschi (la cui nomina peraltro deve ancora essere ratificata dalla Corte dei Conti). Inoltre, Preatoni dovrà competere con altri progetti. Per un progetto così ampio non basta l’ok del commissario straordinario, serve il coordinamento del Comune al momento commissariato per debiti. Il commissario prefettizio Giorgio Zanzi ha usato tutte le risorse a disposizione per cercare di raddrizzare il bilancio comunale e l’impresa ancora non è ultimata l’unico modo per ottenere nuove risorse è un decreto ad hoc del Governo. Due giorni fa il Consiglio Regionale della Lombardia ha approvato all’unanimità una mozione per chiedere al Governo di adottare dei provvedimenti indifferibili per Campione. E lo stesso Preatoni ammette che “Ci vuole la politica, serve un decreto”. 

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *