Processo Mafiabet: condannati 4 dei 7 imputati

69 0

 Era febbraio 2019 quando l’operazione Mafiabet colpiva il clan trapanese di Matteo Messina Denaro e il suo monopolio sulle scommesse sportive (http://cifonenews.it/operazione-mafiabet-in-rete-i-video-e-i-dettagli-sullarresto-dei-tre-imprenditori-siciliani-accusati-di-associazione-mafiosa-estorsione-e-corruzione-elettorale/). Oggi il Gup del tribunale di Palermo, Claudia Rosini, ha condannato col rito abbreviato quattro dei sette imputati del processo. Associazione mafiosa e estorsione i reati contestati. Le indagini avevano accertato la rapidissima ascesa imprenditoriale di Calogero John Luppino, considerato il “re delle scommesse” del trapanese, al momento sotto processo davanti al Tribunale di Marsala, favorita dagli affiliati ai mandamenti mafiosi di Castelvetrano e Mazara del Vallo, che obbligavano i vari esercizi commerciali a installare le apparecchiature delle società di Luppino e Giorgi, a fronte di pesanti ritorsioni. Il Gup Rosini ha condannato a dodici anni Salvatore Giorgi, accusato anche di corruzione elettorale, per il quale il giudice ha accolto le richieste del pm Francesca Dessì. Dieci anni e sei mesi per Francesco Catalanotto, che gestiva un centro scommesse. Due anni a testa, con esclusione dell’aggravante di mafia, per Paolo De Santo e Giacomo Barbera. 

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *