Risso (FIT): “Contestiamo la decisione del Governo!”

135 0

La decisione del Governo di inserire l’obbligo del green pass anche per accedere in tabaccheria ha sollevato il disappunto degli addetti al settore. Primo fra tutti il presidente nazionale della Federazione Italiana Tabaccai (FIT), Giovanni Risso: “I più affezionati dei clienti sbufferanno ma attenderanno il loro turno. Le persone di passaggio no, e andranno altrove. Di certo, noi perderemo più tempo per assolvere ad un obbligo insensato che per servire chi entra nelle nostre tabaccherie con la fiducia e l’apprezzamento di sempre. Dal 1° febbraio questo accadrà quotidianamente, fino alla cancellazione dell’obbligo di controllo del Green Pass cui anche noi tabaccai siamo stati assoggettati. Abbiamo combattuto fino all’ultimo momento per far capire, a parti del Governo sconsideratamente sorde, cosa è e come funziona una tabaccheria ma purtroppo, come dice il vecchio adagio, ‘non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire’. Così, dovremo controllare il Green Pass anche a chi entra in rivendita. Contestiamo – ha concluso Risso – la decisione del Governo e ci sia consentito di ribadire che no, non è possibile controllare la certificazione vaccinale a tutti i nostri clienti”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.