Roma, scommesse irregolari. Chiuso internet point

186 0

Roma – Sotto l’egida del Comitato per la Prevenzione e la Repressione del Gioco Illegale, la Sicurezza del Gioco e la Tutela dei minori (COPREGI) ed in collaborazione con il Gruppo Operazioni Centro–Periferia della Direzione Generale ADM, i funzionari dell’Ufficio Antifrode della Direzione Interregionale per il Lazio e l’Abruzzo e dell’Ufficio Monopoli per il Lazio, congiuntamente con personale della Polizia di Stato–Questura di Roma, hanno proseguito le attività di controllo sul territorio finalizzate alla tutela del gioco legale nella Città Metropolitana di Roma. Nello specifico, l’attività di controllo è stata rivolta a verificare l’accettazione o meno di scommesse (c.d. intermediazione)in un PVR (punto vendita e ricarica) con concessione GAD (gioco a distanza), nonché la violazione delle disposizioni normative in materia di giochi presidiate da ADM ed il controllo del rispetto delle misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid–19.

Il gestore, recidivo, una volta accertata la flagranza di intermediazione, è stato nuovamente denunciato, per esercizio abusivo di attività di gioco o di scommessa, in violazione dell’art. 4 della Legge 401/89,poiché mascherava, dietro l’attività di Internet Point, la raccolta di scommesse illegali mediante l’utilizzo di un conto gioco a lui intestato. Il gestore, in questo periodo di interdizione alla raccolta di scommesse su rete fisica, attraverso i pc collocati all’interno del locale, riceveva le scommesse utilizzando il proprio conto di gioco e rilasciandola ricevuta della giocata agli avventori privi di conti gioco a loro intestati. Sono state accertate anche infrazioni amministrative ai sensi della Legge Balduzzi e il locale è stato nuovamente sanzionato con la chiusura per cinque giorni per la violazione delle norme anti Covid”.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *