Sardegna zona bianca, ma palestre e sale giochi rimangono chiuse

231 0

La Sardegna diventa zona bianca ma le sale gioco rimangono chiuse. Ristoranti aperti fino alle 23, bar e pub fino alle 21 e coprifuoco che slitta dalle 22 alle 23.30 fino alle 5 del mattino. Sono le misure principali in vigore da oggi fino al 15 marzo in Sardegna (escluse le zone interdette con ordinanze dei sindaci), prima Regione d’Italia passata in zona bianca, e previste nell’ordinanza adottata in tarda serata dal governatore Christian Solinas.

Al momento non è prevista la riapertura di palestre, piscine, sale giochi e scommesse. Con successive ordinanze, quindi dalla settimana prossima e in relazione all’andamento degli indicatori epidemiologici valutati dopo queste riaperture d’intesa con il tavolo composto da ministero, Iss e Regione, potranno essere riaperti anche palestre, centri commerciali nei weekend, musei e luoghi della cultura. Restano in piedi tutte le prescrizioni per far fronte all’emergenza Covid-19, e cioè il divieto di qualsiasi forma di assembramento e l’obbligo di indossare le mascherine.

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *