Scafati, passo indietro del Comune su distanziometro e limiti orari

69 0

Proseguono i “cambi di rotta” nei Comuni italiani sulla lotta alla ludopatia.

L’ultima in ordine di tempo a rivedere lo strumento del “proibizionismo” è l’Amministrazione di Scafati (Salerno), che fa un passo indietro riguardo al regolamento sul gioco. La Commissione Straordinaria dopo l’incontro con i rappresentanti di categoria ha deciso di modificare il Regolamento “Sale da gioco e giochi leciti finalizzato alla prevenzione ed al contrasto della ludopatia”.

In particolare, i mutamenti hanno riguardato i limiti orari e le distanze dai luoghi sensibili. Così, le sale slot potranno rimanere aperte dalle 14:00 alle 23:00 e la distanza minima dai luoghi sensibili è stata ridotta da 500 metri a 350 metri.

A. Bargelloni

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *