Senato: al vaglio della commissione Lavoro il ‘decretone’. L’ art. 27 contiene disposizioni in materia di giochi

95 0

E’ al vaglio della commissione Lavoro al Senato il ‘decretone’ su reddito di cittadinanza e pensioni con un articolo 27 su una serie di disposizioni che incidono sulla disciplina in materia di giochi. Il Servizio Studi di Camera e Senato nel dossier che accompagna il dl 4/2019 riassume così il pacchetto di interventi:

“Il comma 1 aumenta la ritenuta sulle vincite del gioco numerico a quota fissa denominato 10&Lotto. Il comma 2, invece, dispone un ulteriore aumento delle aliquote del prelievo erariale unico (preu) applicabili agli apparecchi cosiddetti new slot rispetto all’inasprimento già deciso con la legge di bilancio 2019. Il comma 3 subordina il rilascio dei nulla osta di distribuzione ai produttori e agli importatori degli awp al versamento di un corrispettivo una tantum di 100 euro per ogni singolo apparecchio. Per i concessionari di apparecchi awp, per il solo anno 2019, il corrispettivo una tantum è fissato in 200 euro per ogni singolo apparecchio. Si chiarisce, inoltre, al comma 4 che l’introduzione della tessera sanitaria per l’accesso agli apparecchi awp deve intendersi riferita agli apparecchi che consentono il gioco pubblico da ambiente remoto. Il comma 5 stabilisce che, per il 2019, i versamenti dovuti con riferimento al prelievo erariale unico (Preu) a titolo di primo, secondo e terzo acconto relativi al sesto bimestre sono maggiorati nella misura del 10 per cento ciascuno. Il comma 6 inasprisce le sanzioni applicabili all’organizzazione abusiva del gioco del lotto o di scommesse o di concorsi pronostici. Il comma 7 identifica una nuova sanzione applicabile a chiunque produca o metta a disposizione apparecchi per il gioco lecito non conformi ai requisiti previsti dal testo unico delle leggi di pubblica sicurezza”. 

La Redazione

Nessun commento

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *